Le domande frequenti su Imballaggi industriali Eredi Caimi S.r.l

FREQUENTI DOMANDE

Normative e specifiche tecniche di varia natura in formato pdf

scarica il file

COME ACQUISTARE E UTILIZZARE I PALLET IN LEGNO

domande frequrnti imballaggiL'UTILITA'  DEL PALLET NELL'INDUSTRIA E NELLA DISTRIBUZIONE
domande frequrnti imballaggiPALLET A PREZZO BASSO? POTREBBE ESSERE UNA SOLUZIONE PERICOLOSA
domande frequrnti imballaggiCOSA CONSIDERARE PER L'ACQUISTO DI PALLET
domande frequrnti imballaggiCOSA CONSIDERARE IN BASE ALLE CONDIZIONI DI MOVIMENTAZIONE DEL PALLET 
domande frequrnti imballaggiSPECIFICHE TECNICHE PER I PALLET A CAPITOLATO
domande frequrnti imballaggiPALLET FUORI STANDARD
domande frequrnti imballaggiVALUTAZIONE DEL FORNITORE
domande frequrnti imballaggiALTRI DATI IMPORTANTI DA NON SOTTOVALUTARE


COME SCEGLIERE IL CARTONE ONDULATO

domande frequrnti imballaggiNEL TEMPO
domande frequrnti imballaggiRISPETTANDO LA NATURA 
domande frequrnti imballaggiFLESSIBILITA'  VERSO IL CLIENTE
domande frequrnti imballaggiL'IMPORTANZA DELLA COMUNICAZIONE
domande frequrnti imballaggiPER LA GRANDE DISTRIBUZIONE 



RISPOSTE

COME ACQUISTARE E UTILIZZARE I PALLET IN LEGNO

L'UTILItà  DEL PALLET NELL'INDUSTRIA E NELLA DISTRIBUZIONE

Il pallet è un elemento fondamentale per l''applicazione economica e sicura dei processi di produzione, movimentazione, stoccaggio e distribuzione. Per proteggere i Vostri prodotti un investimento ottimale e' l'acquisizione di un palllet di buona qualità .
L' identificazione del Pallet idoneo più per i vostri prodotti e' un delicato lavoro di valutazione incrociata di pesi, valore del prodotto, ingombri, modalità  di stoccaggio e movimentazione, eventuale pericolosità  etc..

(indiceTorna all'indice)

PALLET A PREZZO BASSO? POTREBBE ESSERE UNA SOLUZIONE PERICOLOSA

Anche in questo settore un prezzo  molto inferiore a quello di mercato può portare all'acquisizione di un prodotto non idoneo al proprio utilizzo.
In genere i problemi legati ad un acquisto troppo economico insorgono a breve o lungo termine, comportando in entrambi i casi investimenti imprevisti per le basse performance del pallet.
Per esempio un pallet non idoneo potrebbe comportare rallentamento o arresto della produzione dovuto a cause impreviste tipo rottura o deformazione del materiale stivato, incidenti del personale addetto alla movimentazione etc...

(indiceTorna all'indice)

COSA CONSIDERARE PER L'ACQUISTO DI PALLET

Le specifiche da considerare per l'acquisizione di un pallet sono essenzialmente:

  • indice di rotazione del pallet

  • numero medio di movimentazioni per giro;

  • tipologia e peso del carico da stivare sul pallet;

  • destinazione finale del pallet dismesso

(indiceTorna all'indice)

COSA CONSIDERARE IN BASE ALLE CONDIZIONI DI MOVIMENTAZIONE DEL PALLET  

Riguardo alle condizioni di movimentazione del pallet le cose indispensabili da tenere in considerazione sono

  • Attrezzature movimentatzione (Nastri trasportatori a catene o a rull,  Carrelli,  Transpallets,)

  • Numero di vie (a 2 o 4 vie)

  • Dimensioni al fine di  ottimizzazione del  volume di stoccaggio o di trasporto

  • Modalità  di stoccaggio ( piani sovrapposti , quanti..)

  • Tolleranza alla flessione della plancia
     

(indiceTorna all'indice)

SPECIFICHE TECNICHE PER I PALLET A CAPITOLATO

Per i pallet standard si dovrà fare riferimento alle norme esistenti:

  • FICHE UIC 435-4 per la riparazione dei pallet EUR/EPAL 800 x 1200;

  • Capitolato attuale per i pallet CENTROMARCA 800 x 1200;

  • C.P. Pallet

  • FICHE UIC 435-2 per i pallet EUR/EPAL 800 x 1200 e 1000 x 1200;

(indiceTorna all'indice)

PALLET FUORI STANDARD

Per i pallet fuori standard solo un attenta analisi con il cliente può condurre alla elaborazione di corrette specifiche di progetto in quanto dovranno essere considerate con attenzione:

  • portata numero, qualità  e dimensioni di tutte le componenti del pallet;

  • eventuali necessità  di assemblaggio;

  • necessità  di marcatura;

  • presa in esame di particolari tipi di trattamento e tipologia del legno

  • elementi di sicurezza

E' estremamente importante comprendere che non sempre esiste l'intercambiabilità  dei pallets in quanto solo un pallet progettato ad hoc può garantire la vera sicurezza.

(indiceTorna all'indice)

CORRETTA VALUTAZIONE DEL FORNITORE

Identificare un corretto fornitore e' sicuramente il miglior punto di partenza per un prodotto ottimale.

Suggeriamo di considerare principalmente:

  • macchinari utilizzati per la produzione pallet;

  • modalità  di lavorazione conformi  alle specifiche;

  • manodopera professionale e preparata a seguire le specifiche di progetto

  • verificare l' esistenza di un "piano di controllo";

  • verificare l'esistenza di una continuità  di progetto

  • analisi della capacità  produttiva del fornitore

  • verifica delle attrezzature;
    verifca dei materiali;
    regolarità  dell certifciazioni

  • previsione contrattuale di clausole di garanzia;

 

(indiceTorna all'indice)

ALTRI DATI IMPORTANTI DA NON SOTTOVALUTARE

Inoltre nell'analisi di un pallet e' estremamente importante valutare:

  • spessore delle traverse (superiore o uguale allo spessore delle tavole della plancia);

  • utilizzo di chiodi d'acciaio temperato per avere un ottimale  assemblaggio;

  • fresatura delle tavole di inforcamento e dei blocchi al fine di aumentare la durate del pallet;

  • la marcatura che consente la rintracciabilità  del pallet nel caso di perdita o di furto;

  • l' utilizzo di legno stagionato (ovviamente  a un maggiore costo) e' preferibile per stivare prodotti danneggiabili dall'umidità ;

  • attenta valutazione del tipo di legno impiegato in relazione al carico

(indiceTorna all'indice)



COME SCEGLIERE IL CARTONE ONDULATO

NEL TEMPO 

Da quando fu inventato, circa nella metà  del 1800, l'utilizzo del cartone ondulato e' andato via via crescendo in modo del tutto inaspettato.
I dati parlano di circa 6 miliardi di mq prodotti annualmente in Italia in forma di più di 10 miliardi di scatole. il cartone ondulato e' diventato oggi un materiale insostituibile in un contesto di economia aziendale un materiale insostituibile nella logica dell'economia moderna.
Il cartone ondulato e' costantemente oggetto di ricerca per l'evoluzione del suo utilizzo e delle sue caratteristiche e prestazioni.

Strutturalmente si compone di due superfici di carta dette copertine che racchiudono una carta ondulata detta onda.
Gli elementi vengono fra loro accoppiati utilizzando un collante di natura amidacea (mais frumenti e fecola).
La funzione delle onde e' fondamentale in quanto costituiscono l'elemento portante che comporta resistenza,  robustezza e assorbimento degli urti.

La tipologia del cartone ondulato deriva dalla sua  modalità  costitutiva:

  • cartone semplice, ad una sola onda formato da due copertine piane ed un'onda interna.

  • cartone triplo, a doppia onda, formato da tre copertine piane e due superfici ondulate.

(indiceTorna all'indice)

RISPETTANDO LA NATURA  

Il cartone può essere considerato, almeno in Italia, un vero e proprio ciclo ecologico infatti solo il 20% e' costituito da fibre vergini, peraltro provenienti da piante coltivate ad hoc dalle industrie della carta mente il restante 80% proviene da riciclo.

Quindi non e' affatto realistica l'affermazione che l'utilizzo di cartone contribuisce all'impoverimento delle foreste.

(indiceTorna all'indice)

FLESSIBILITA'  VERSO IL CLIENTE

L'imballaggio è strettamente legato al tipo di prodotto da contenere, deve essere ricercato un corretto equilibrio tra tipo di materiale impiegato, protezione efficacia e economicità 

Peso e disposizione del prodotto, portanza e unità  di imballaggio sono gli elementi che concorrono alla identificazione del l "taglio".

Il tipo di cartone da utilizzare deve essere stabilito basandosi su:

  • modalità  di introduzione, manuale o meccanica del prodotto

  • modalità  di impilaggio,

  • a quale altezza, se su scaffalature o bancali a fondo piano o a listelli,

  • durata della sosta  in magazzino,

  • modalità  di spedizione

  • destinazione (consumo o grossista)

Anche le richieste più esigenti possono essere  soddisfatte dall' imballaggio di cartone ondulato infatti la proprietà  fondamentale del cartone ondulato è la resistenza meccanica a sfondamento,  perforazione e accatastamento.
 (indiceTorna all'indice)

L'IMPORTANZA DELLA COMUNICAZIONE

La vendita di un prodotto e' molto spesso legata alla sua apparenza anche in termini di imballaggio. Il cartone grazie alla sua ottima stampabilità , permette di mettere in primo piano, attraverso un attento studio di immagine i motivi di vendita e di marketing del prodotto stesso.

Le modalità  di stampa si sono evolute sempre più con notevole miglioramento della qualità  finale del l'imballo.

Ecco che il cartone ondulato avviene ad assolvere una funzione estetica e di vendita assorbendo il linguaggio generale della pubblicità  e della comunicazione.

(indiceTorna all'indice)

PER LA GRANDE DISTRIBUZIONE 

Il mondo della grande distribuzione e' particolarmente legata all'imballo in cartone ondulato, lo vede come un collaboratore affidabile a supporto del risparmio sia di tempo che di denaro.
E' indispensabile infatti che le modalità  di imballaggio siano tali da ridurre al minimo i tempi di manodopera del personale addetto allo sballo
Inoltre se  l'imballaggio viene anche utilizzato per l' esposizione diventa uno strumento di marketing che favorisce la vendita incrementa necessità  di rotazione dei prodotti.

Data la sua facilità  di compattazione, il contenitore in cartone ondulato vince anche nel campo dello stoccaggio dopo l'uso e dello smaltimento.

Oggi, aziende specializzate, grazie alla riciclabilità  del cartone, si occupano del ritiro e della rilavorazione del cartone stesso.

(indiceTorna all'indice)


 

EREDI CAIMI S.r.l. Via G. Pascoli, 139/141 Olgiate Olona 21057 (Va) ITALY, Tel. 0331 631396 Fax 0331 639100 info@eredicaimi.it